Thursday, April 06, 2017

Morfología jurídica del cuento popular europeo




Emil Mazzoleni
Prefazione di Giampaolo Azzoni.
Il diritto nella fiaba popolare europea
Milano: FrancoAngeli (Diritto moderno e interpretazione classica, 20), 2016, 296 pp.
ISBN: 9788891740540


Il magico mondo della fiaba popolare europea spesso presenta concrete situazioni giuridiche: draghi che ereditano notevoli fortune e sovrani che emanano editti, principesse che sono promesse in sposa e cavalieri che rispondono a bandi, fate che effettuano compravendite e streghe che stipulano contratti, ladri sottoposti a processo e diavoli a cui sono conferite procure alle liti. Tali atti giuridici, compiuti dai personaggi fiabeschi, ricorrono di frequente nella fiaba popolare europea, poiché corrispondenti alle funzioni individuate da Vladimir Jakovlevic Propp nella sua opera Morfologia della fiaba. L'Autore, dopo aver illustrato le strutture semiologiche della fiaba popolare, si propone di saggiare la fecondità concettuale di tale tesi sulla natura giuridica delle funzioni proppiane tramite l'analisi letteraria, storica e giuridica di dodici fiabe europee: Cappuccetto Rosso, La Bella addormentata nel bosco, Cenerentola, Biancaneve, Rapunzel, La regina delle nevi, Il pifferaio di Hamelin, La sirenetta, La Bella e la Bestia, Il gatto con gli stivali, Hänsel e Gretel, Pelle d'Asino. Il libro è infine arricchito dal testo integrale del racconto di fate I bambini di Hameln, prima traduzione italiana della versione originale della fiaba Il pifferaio magico trascritta dai fratelli Jacob e Wilhelm Grimm.


Ringraziamenti

Prefazione. ‘Le storie esistono solo nelle storie?

di Giampaolo Àzzoni

Introduzione

1. Il nome della fiaba. Le radici della fiaba popolare
europea

1.0. Premessa
1.1. Il nome della fiaba come parola monorematica
1.1.1.L'etimologia di'fiaba'
1.1.2. L'etimologia di 'Màrchen'
1.1.3.L'etimologia di ‘skazka’
1.2. Il nome della fiaba come parola polirematica
1.2.1.11 nome della fata
1.2.2. La fiaba popolare europea come racconto di fate

2. La struttura della fiaba. I fondamenti della fiaba
popolare europea

2.0. Premessa
2.1. Fondamenti letterari della fiaba popolare europea
2.1.1. Il concetto di fiaba popolare
2.1.2. Il concetto di fiaba popolare europea
2.2. Fondamenti storici della fiaba popolare europea
2.2.1. Le origini della fiaba popolare europea
8 II diritto nella fiaba popolare europea
2.2.2. Il concetto di nomofunzione nella fiaba
popolare europea
2.3. Fondamenti giuridici della fiaba popolare europea
2.3.1.Prima nomofunzione nella fiaba popolare
europea: il divieto
2.3.2. Seconda nomofunzione nella fiaba popolare
europea: il comando
2.3.3.Terza nomofunzione nella fiaba popolare
europea: il furto
2.3.4.Quarta nomofunzione nella fiaba popolare
europea: il patto
2.3.5.Quinta nomofunzione nella fiaba popolare
europea: la promessa
2.3.6. Sesta nomofunzione nella fiaba popolare
europea: il giudizio

3. Nel Paese delle Fate. Analisi di dodici celebri fiabe
popolari europee

3.0. Premessa
3.1. Fiabe di divieto
3.1.1. Primo esempio: Cappuccetto Rosso
3.1.1.1. Cappuccetto Rosso: analisi letteraria
3.1.1.2. Cappuccetto Rosso: analisi storica
3.1.1.3. Cappuccetto Rosso: analisi giuridica
3.1.2. Secondo esempio: Rosaspina
3.1.2.1. Rosaspina: analisi letteraria
3.1.2.2. Rosaspina: analisi storica
3.1.2.3. Rosaspina: analisi giuridica
3.2. Fiabe di comando
3.2.1. Primo esempio: Cenerentola
3.2.1.1. Cenerentola: analisi letteraria
3.2.1.2. Cenerentola: analisi storica
3.2.1.3. Cenerentola: analisi giuridica
3.2.2. Secondo esempio: Biancaneve
3.2.2.1. Biancaneve: analisi letteraria
3.2.2.2. Biancaneve: analisi storica
3.2.2.3. Biancaneve: analisi giuridica
3.3. Fiabe di furto pag. 130
3.3.1. Primo esempio: Rapunzel
3.3.1.1. Rapunzel: analisi letteraria
3.3.1.2. Rapunzel: analisi storica
3.3.1.3. Rapunzel: analisi giuridica
3.3.2. Secondo esempio: La regina delle nevi
3.3.2.1. La regina delle nevi: analisi letteraria
3.3.2.2. La regina delle nevi: analisi storica
3.3.2.3. La regina delle nevi: analisi giuridica
3.4. Fiabe di contratto
3.4.1. Primo esempio: Il pifferaio di Hameln
3.4.1.1. Il pifferaio di Hameln: analisi letteraria
3.4.1.2. Il pifferaio di Hameln: analisi storica
3.4.1.3.11 pifferaio di Hameln: analisi giuridica
3.4.2.fecondo esempio: La sirenetta
3.4.2.1. La sirenetta: analisi letteraria
3.4.2.2. La sirenetta: analisi storica
3.4.2.3. La sirenetta: analisi giuridica
3.5. Fiabe di promessa
3.5.1. Primo esempio: La Bella e la Bestia
3.5.1.1 .La Bella e la Bestia: analisi letteraria
3.5.1.2. La Bella e la Bestia: analisi storica
3.5.1.3. La Bella e la Bestia: analisi giuridica
3.5.2. Secondo esempio: Il gatto con gli stivali
3.5.2.1. Il gatto con gli stivali: analisi letteraria
3.5.2.2. Il gatto con gli stivali: analisi storica
3.5.2.3. Il gatto con gli stivali: analisi giuridica
3.6. Fiabe di giudizio
3.6.1. Primo esempio: Hànsel e Gretel
3.6.1.1. Hànsel e Gretel: analisi letteraria
3.6.1.2. Hànsel e Gretel: analisi storica
3.6.1.3. Hànsel e Gretel: analisi giuridica
3.6.2. Secondo esempio: Pelle d'asino
3.6.2.1. Pelle d'Asino: analisi letteria
3.6.2.2. Pelle d'Asino: analisi storica
3.6.2.3. Pelle d'Asino: analisi giuridica

10 II diritto nella fiaba popolare europea

A. Trenta esempi del divieto come nomofunzione nella
fiaba popolare europea

B. Trenta esempi del comando come nomofunzione nella
fiaba popolare europea

C. Trenta esempi del furto come nomofunzione nella
fiaba popolare europea

D. Trenta esempi del patto come nomofunzione nella
fiaba popolare europea

E. Trenta esempi della promessa come nomofunzione nella
fiaba popolare europea

F. Trenta esempi del giudizio come nomofunzione nella
fiaba popolare europea

Bibliografia

Indice dei nomi

 

Emil Mazzoleni, laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Pavia e in Scienze sociali presso l'Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia, è dottorando di ricerca in Filosofia e Sociologia del diritto presso il Dipartimento di Scienze giuridiche "Cesare Beccaria" dell'Università degli Studi di Milano. Ha scritto articoli in italiano, in inglese e in giapponese su riviste nazionali e internazionali. Attualmente lavora a un'analisi filosofica del verbo modale 'potere' nel linguaggio giuridico giapponese.

No comments: