Monday, December 08, 2008

Diritto e letteratura. Novedades bibliográficas






Alfonso Malinconico
Diritto e letteratura. Manzoni e Pirandello
Introduzione di Nino Borsellino
Ass. Edizioni Empiri, Roma, 2008, 176 pp.
ISBN: 8887450935
ISBN-13: 9788887450934


Dopo un breve excursus di autori di tutti i tempi e di tutti i luoghi che hanno trattato in letteratura i topoi di Giustizia e Diritto, Malinconico si sofferma sull'analisi di opere edite e inedite di Manzoni e Pirandello. Analisi grazie alla quale, come afferma Nino Borsellino nell'introduzione, "Malinconico ha scoperto le carte che attribuiscono alla letteratura un di più di conoscenza che è anche un di più di espressività, e così ha scoperto anche le sue carte segrete di giudice e letterato."
Pur attingendo entrambi alla fusione di diritto e letteratura, Manzoni e Pirandello affrontano questi temi con una propria specificità letteraria: il primo è il raffinato giurista che che giunge alla letteratura, il secondo al contrario è il geniale letterato che, senza grandi conoscenze giuridiche, riesce a rielaborare aspetti giuridicamente rilevanti. Nella condanna manzoniana del diritto risuonano la coesistenza di consuetudini contrarie e il loro contrasto con l'ordinamento giuridico: se nei Promessi Sposi il motivo della giustizia si risolve nella sua realizzazione, in Storia della colonna infame si giunge alla mortificazione del diritto attraverso l'uso della tortura. Pirandello va invece oltre la giustizia e avoca ai suoi presonaggi il diritto di interpretarne le leggi, arrivando ad unire formalismo e paradosso.
In appendice si presentano tre testi che potrebbero contribuire ad individuare le scelte estetiche che hanno portato i due autori ad appropriarsi del diritto come materia poetico-narrativa: La lettera al Boccardo di Manzoni, Duecento anni or sono nasceva un genio contemporaneo riferito a Manzoni e Pirandello: Dio, Piccolo Padreterno, Faust.


Giovanni Malinconico (Presidente dell’Unione degli Ordini Forensi del Lazio).

Nino Borsellino (Prof. Emerito di Letteratura Moderna e Contemporanea presso l’Università di Roma “La Sapienza”).

No comments: